Il Trenitno a Vinitaly, il territorio in un calice

Ottanta sono i produttori e i distillatori pronti a presentarsi alla 46ª edizione di Vinitaly, il più importante appuntamento italiano dedicato al settore, capace di attrarre quattromila espositori provenienti da tutto il mondo. Un’edizione speciale quella 2012, suddivisa su quattro giornate, da domenica 25 a mercoledì 28 marzo, organizzata in questo modo per rendere più attrattiva la manifestazione ad un target più specializzato e professionale.
L’area istituzionale Trentino, come di consueto, si troverà all’interno del padiglione 3, con uno spazio di circa 400 metri quadrati, organizzato dall’Assessorato all’Agricoltura, Foreste, Turismo e Promozione della Provincia autonoma di Trento, dalla Camera di Commercio, da Trentino Marketing e da Trentino Sprint, pensato per le degustazioni, per gli approfondimenti e per gli incontri con le aziende.
Lo stand sarà suddiviso in spazi riservati alle diverse attività. In posizione centrale troveremo il bancone dedicato a Trentodoc, presente attraverso le etichette delle aziende aderenti al marchio collettivo. L’Enoteca Provinciale di Palazzo Roccabruna sarà collocata all’interno, con la proposta dei vini testimonial Nosiola, Müller Thurgau, Vino Santo, Marzemino e Teroldego: la loro presenza permetterà agli ospiti di compiere un viaggio a 360 gradi intorno al mondo vitivinicolo rappresentativo del territorio.
Novità di questa edizione sarà rappresentata dall’area gastronomica, attraverso la quale verranno proposti assaggi di salumi (luganega, speck trentino e carne salada) e formaggi di alpeggio (provenienti da diversi ambiti del territorio: dalle Valli di Sole, Peio e Rabbi all’Altipiano del Vezzena, dalla Val di Non al Lagorai), insieme al pane trentino. Tutto questo sarà possibile grazie alla collaborazione con la Federazione Allevatori e l’Associazione Panificatori del Trentino.
A fianco dell’area istituzionale vi sarà l’Istituto di Tutela Grappa del Trentino, che rappresenta 29 soci, con uno spazio autonomo, come merita, vista l’importanza del tradizionale distillato trentino, che sa proporsi con modernità e qualità che sono riconosciute dal mercato nazionale ed estero.
La Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige sarà presente con le anteprime della vendemmia 2011, tra i quali le quattro nuovi cru della linea Monastero. Una vetrina all’interno della quale saranno presentate anche le attività dei Centri ricerca e innovazione, Trasferimento tecnologico, Istruzione e formazione. In particolare, nella giornata di martedì 27 marzo alle 14, in collaborazione con l’Università di Milano, si svolgerà la cerimonia di consegna ufficiale dei diplomi di master universitario dei vini del territorio.
Altra novità importante dello stand istituzionale è rappresentata dalla saletta degustazioni, dove, attraverso un fitto programma, nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì verranno proposti agli ospiti approfondimenti della durata di 25 minuti focalizzati sui vini e grappe  del territorio.

La domenica 25 quest’area verrà dedicata agli incontri fra i produttori e i “buyer” esteri, un momento importante, organizzato e coordinato da Trentino Sprint, dove la domanda internazionale sarà messa a confronto con l’offerta trentina. Durante tutta la giornata i produttori si alterneranno per proporre i propri vini.
Il programma prevede, inoltre, lunedì 26 marzo alle ore 15, presso la Sala Tulipano, una degustazione organizzata dall’Istituto TRENTO DOC. Attraverso la selezione di alcune etichette di prestigio, evidenzierà la “duttilità” del metodo classico trentino, in grado di sposarsi a tutto pasto sia con piatti della tradizione italiana sia con le proposte gastronomiche della cucina internazionale. Un appuntamento, questo, che apre il concorso Carta Vini Trentodoc, realizzato per volontà dei produttori che aderiscono all’Istituto TRENTO DOC, nato per premiare i ristoratori italiani che più di altri credono nella straordinaria abbinabilità di questo vino. La degustazione verrà condotta da Marco Sabellico, uno dei massimi esperti di bollicine in Italia, curatore della Guida Vini del Gambero Rosso. Gli abbinamenti saranno curati dagli chef degli hotel Trentino Charme.

A «Vinitaly» saranno presenti anche le Strade del Vino e dei Sapori del Trentino. All’interno della Cittadella della Gastronomia della Fiera di Verona (Area Esterna Pad. 3 e 5), il ristorante delle Strade confezionerà, nelle quattro giornate di fiera, dalle ore 12 alle ore 15.30, proposte sfiziose pensate per dare visibilità ai prodotti più rappresentativi dell’identità gastronomica trentina. Ogni giorno, infatti, sarà possibile gustare una selezione di piatti presentati in tre varianti gastronomiche distinte per incontrare le esigenze degli ospiti e degli operatori della fiera.

Di seguito il programma completo degli approfondimenti organizzati nella saletta degustazioni.

Lunedì 26 marzo
10.30    Trentino D.O.C. Müller Thurgau: progetto d’alta quota.
14.00    L’incanto del Trentino D.O.C. Marzemino, vino rosso quotidiano.
15.00    Trentodoc: Fare bene e con metodo. A cura dell’Istituto TRENTO DOC..
16.00    Una radice antica per un rosso moderno: il Teroldego rotaliano D.O.C..
17.00    Trentino Grappa, spiritose sensazioni. A cura dell’Istituto di Tutela Grappa del Trentino.

Martedì 27 marzo
11.00    Vitigni e territori: Trentino D.O.C. Müller Thurgau. A cura della Fondazione E. Mach.
12.30    Le interpretazioni del Trentodoc. A cura dell’Istituto TRENTO DOC.
14.00    Il Teroldego rotaliano D.O.C. e il suo territorio: annate pregiate dalla Cantina Storica dell’Enoteca. A cura dell’Enoteca Provinciale del Trentino.
15.30    Valle dei Laghi: l’ultima propaggine dei passiti mediterranei, Trentino D.O.C. Vino Santo.
17.00    Trentino Grappa, cogliamone le sfumature. A cura dell’Istituto di Tutela Grappa del Trentino.

Mercoledì 28 marzo
11.00    Trentodoc: quando il Pinot nero dà un “assist” allo Chardonnay. A cura dell’Istituto TRENTO DOC.
12.30    Un bouquet di montagna: Il Trentino D.O.C. Müller Thurgau.
14.00    Le culle del Marzemino.
15.30    Trentino Grappa, giovane o invecchiata? A cura dell’Istituto di Tutela Grappa del Trentino.

L’accesso alle degustazioni è gratuito, fino ad esaurimento posti.
E’possibile iscriversi via telefono, chiamando il 366.6133074 o direttamente al banco info dell’area istituzionale Trentino al padiglione 3.

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

Visystem

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM