Cantine aperte e nuovo presidente per la Strada Vini Lison Pramaggiore

Domenica 27 maggio si rinnova l’appuntamento con “Cantine Aperte”, una manifestazine che si svolge in tutta Italia dove i protagonisti sono il vino ed il territorio.
In questa occasione le cantine aderenti all’iniziativa aprono le porte al pubblico offrendo l’occasione di conoscere meglio l’azienda agricola, i vigneti ed i vini. Dalle 10.00 alle 19.00 verranno organizzati piacevoli momenti di degustazione per presentare anche i nuovi “nati”, come succederà nell’azienda “Ornella Bellia” di Pramaggiore che presenterà il Giò 1928, il Lison Docg e Sogno di Luna accompagnati da piatti locali e musica. L’azienda “Le Carline” di Pramaggiore organizzerà una degustazione guidata e gratuita dei suoi vini senza solfiti aggiunti Refosco dal peduncolo rosso, Cabernet ed il Bianco, inoltre ospiterà negli accoglienti locali della cantina la mostra “Il risveglio dei sogni” dell’artista Gino Tonello, nel cortile un’esposizione di auto di lusso ed in collaborazione con la Fioreria Anthera di Portogruaro allestirà un suggestivo angolo con addobbi florovivaistici per ricreare “il tavolo degli sposi”, dando così ottime idee alle giovani coppie. “Borgo Stajnbech” di Belfiore  presenterà e stapperà la prima bottiglia di Bocca di Rosa, brioso rosato frizzante extra-dry, a seguire il 150 Lison Classico DOCG, fresco vincitore, per la seconda volta consecutiva, della prestigiosa Medaglia d’Oro al Concours Mondial de Bruxelles. L’azienda Mazzolada di Portogruaro invece organizzerà una passeggiata tra i vigneti, così i visitatori potranno vedere il Frassino più antico della provincia di Venezia, con più di due secoli, il Vitigno Storico Tocai Friulano risalente al 1963, il vigneto sovrainnestato, tecnica che consente di trasformare una vite di Cabernet in Glera o altro.

Un altro importante avvenimento che ha coinvolto l’economia vinicola del nostro territorio c’è stato la scorsa settimana, ovvero la nomina del nuovo Presidente della Strada Vini Lison Pramaggiore. L’associazione ha eletto Stefano Collivini, che succederà a Francesca Amadio, con la quale sta gestendo il passaggio di consegne. Collovini a breve prenderà contatto con soci, enti, istituzioni e associazioni del territorio per proseguire quanto di valido fin qui fatto dalla Strada Vini.

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM