Sostegno al Biso di Peseggia e alla ricetta a denominazione comunale “risi e bisi”

Approvati oggi dalla giunta Zaccariotto il punto all’ordine del giorno presentato dall’assessore provinciale di Venezia alle Attività Produttive Lucio Gianni e riguardante la tutela e valorizzazione del prodotto tradizionale “il biso di Peseggia” e della pietanza di denominazione comunale DECO “risi e bisi”.

L’assessore provinciale Lucio Gianni «La Provincia di Venezia ha voluto accogliere la richiesta presentata dal Comune di Scorzè, e dalla proloco,  di valorizzare questo prodotto tipico e la famosa ricetta.  Anche questo rappresenta un modo per mantenere vive le nostre tradizioni culinarie e promuovere attraverso i prodotti tipici e l’enogastronomia, la storia di un intero territorio. In particolare, questo prodotto rimanda ad una nota ricorrenza veneziana. Ogni 25 aprile era tradizione che il Doge di Venezia invitasse i nobili a festeggiare, in Riviera del Brenta, mangiando “risi e bisi”. Si immagina che il territorio agricolo di Scorzè sia stato, in passato, la culla del prodotto e di questa ricetta che ha saputo attraversare il tempo; ancora oggi la produzione del “biso di Peseggia” è tra le più importanti della zona».

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM