Progetto E-CO2 per il recupero dell’anidride carbonica in campo enologico

Il progetto rientra tra le 10 migliori idee della Regione Veneto nell’ambito del Concorso di ItaliaCamp “La tua idea per il Paese”

Il progetto E-CO2 per il recupero dell’anidride carbonica in campo enologico, promosso dal Consorzio di Tutela dei Vini del Soave e Collis Veneto Wine Group, con la partnership di tre importanti enti di ricerca nazionale – il dipartimento di Biotecnologie dell’Università degli Studi di Verona, il laboratorio di Biosintesi Vegetali di Pisa e il dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università di Napoli – ed in collaborazione con Air Liquide, è stato selezionato tra le 10 migliori idee della Regione Veneto nell’ambito del concorso di ItaliaCamp “La tua idea per il Paese”.

E-CO2 sarà dunque oggetto di presentazione ufficiale – e concorrerà con gli altri progetti finalisti – in occasione degli Stati Generali del Centro Nord, che avranno luogo sabato 1 dicembre, presso l’Università degli Studi di Verona, a partire dalle ore 11.30.

L’evento, promosso dall’Associazione ItaliaCamp in collaborazione con oltre 60 uni-versità italiane allo scopo di sostenere progetti ed idee innovative in favore dello sviluppo sociale, darà spazio ai migliori progetti delle 12 Regioni del centro-nord emersi nel concorso “La tua idea per il Paese” e sarà aperto dall’autorevole intervento del Presidente del Consiglio Mario Monti.

I lavori avranno inizio alle 11.30 con il saluto di Alessandro Mazzucco, Rettore dell’Università di Verona, Antonio Catricalà, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Presidente Onorario dell’Associazione ItaliaCamp, e Fabrizio Sammarco, Presidente di ItaliaCamp.

Seguiranno 12 sessioni di dibattito in contemporanea sui progetti finalisti selezionati in ciascuna Regione ed un confronto tra i Governatori delle Regioni coinvolte per la valorizzazione delle idee vincitrici in ogni aula regionale.

Il Progetto E-CO2 si pone l’obiettivo di recuperare e riutilizzare l’anidride carbonica che si sviluppa naturalmente durante il processo di fermentazione dei mosti, consentendo al contempo la riduzione delle emissioni in atmosfera ed il riutilizzo della CO2 sia nel settore enologico (ad esempio per il raffreddamento dell’uva in vigna o dei pigiati) che in altri settori industriali (per la gasatura delle bevande, la creazione di atmosfera modificata per il confezionamento degli alimenti al fine di controllare la proliferazione microbica ed aumentarne la shelf life, ecc).

Davide De Vita, Direttore Sviluppo Attività Bulk On Site di Air Liquide – multinazionale francese leader mondiale nei gas tecnici e industriali, coinvolta nel progetto – ha dichiarato: «Con la partecipazione al progetto E-CO2, stiamo valutando le potenzialità di questa nuova forma di recupero dell’anidride carbonica: rilasciata nel corso del processo di fermentazione; la CO2 viene infatti captata, purificata, compressa e resa disponibile per essere riutilizzata in molteplici applicazioni industriali. Guardando al futuro, l’obiettivo è di valutare l’eventuale fattibilità di mettere in atto partnership con importanti stabilimenti enologici al fine di disporre di diverse fonti, dislocate sul territorio, per un approvvigionamento di CO2 naturale differente da quelli tradizionali utilizzati finora».

«Siamo molto orgogliosi che il progetto E-CO2, realizzato in partnership con realtà di primo piano del settore enologico e con la collaborazione di enti di ricerca nazionali, sia stato selezionato tra i 10 migliori progetti della Regione Veneto ed abbia quindi l’opportunità di partecipare agli Stati Generali del 1 dicembre 2012, appuntamento di prestigio per quanti facciano dell’innovazione una leva strategica della propria attività quotidiana; – afferma Michele Gritti, Direttore della Business Line Industrial Merchant di Air Liquide Italia – Il progetto E-CO2 coniuga in sé due aspetti fondamentali, il recupero di prodotti di scarto da un processo industriale e la conseguente riduzione delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera; la nostra partecipazione a tale progetto è dunque perfettamente in linea con l’impegno di Air Liquide in vista di uno sviluppo realmente sostenibile che guarda con priorità all’ambiente».

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM