Lazzaris sostiene il “Buon Gusto Veneto”, la rete di imprese 100% venete

L’azienda artigianale trevigiana sostiene la rete d’impresa nata per valorizzare prodotti tipici e l’eccellenza made in Veneto

Lazzaris, realtà leader nel segmento delle mostarde artigianali, delle confetture biologiche, delle marmellate e delle salse di frutta, sostiene la rete di impresa “Il Buon Gusto Veneto”, nata di recente  dall’idea di un gruppo di imprenditori del territorio determinati ad accrescere la competitività sul mercato delle proprie imprese agro-alimentari.

L’azienda Lazzaris parteciperà agli eventi in programma dedicati ai consumatori per consentire, attraverso la degustazione dei prodotti,  il trasferimento della cultura del cibo e delle tradizioni del territorio veneto ad un ampio pubblico. Tra le eccellenze che verranno valorizzate attraverso la promozione del network di imprese, ci sarà anche la mostarda veneta, prodotto che rientra a pieno titolo in questo progetto  e che rappresenta un caposaldo della cultura gastronomica tramandata dall’azienda Lazzaris da padre in figlio. Come una volta, ancora oggi, la storica azienda di Conegliano  utilizza per sua mostarda veneta  semplicemente un mix di zucchero, mele cotogne, frutta candita e senape: la stessa ricetta da oltre 110 anni, creata a suo tempo dal fondatore Luigi Lazzaris, geniale pasticciere che nel 1901 iniziò a produrla nel suo piccolo laboratorio di pasticceria.

Le mele cotogne costituiscono l’ingrediente principale (oltre 60%) della mostarda veneta Lazzaris, selezionate e controllate una ad una per ottenere una polpa di alto pregio e di qualità. Si aggiunge quindi l’olio di senape e la frutta candita, ottenuta immergendo la frutta fresca nello sciroppo di zucchero. Priva dell’aggiunta di coloranti e conservanti, questa specialità dolce o piccante ben si adatta alle tradizioni della saporita cucina italiana diventando “regina delle tavole” durante il Natale, dove la tradizione la vede abbinata a bolliti, formaggi stagionati e dolci, dai panettoni alle focacce.

Piccante sulla lingua, croccante quando la frutta candita incontra il palato, sprigiona sapori di spezie miste al dolce dello zucchero e della mela cotogna; un misto di freschezza e calore a cui si viene letteralmente invasi sin nelle narici.

 

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM