Cleopatra Prosecco Oro: per la terza volta Cleopatra l’alchimista ha distillato l’Oro

La linea Cleopatra si arricchisce della nuova Grappa Prosecco Oro, ultima creazione di Poli Distillerie che va ad affiancare Moscato Oro, uscita nel 2011, e Amarone Oro del 2012.

Ottenuta da vinaccia fresca di uva Glera della Doc Valdobbiadene, Cleopatra Prosecco Oro rivela profumi di fiori e frutta bianca: pesca, albicocca, banana, in armonia con una nota di vaniglia dovuta a un affinamento in legno di circa un anno.

Con questa nuova acquavite, Poli Distillerie completa il progetto di ricerca iniziato nel 2003 presso il Centro Sperimentale di San Michele all’Adige dedicato allo studio e alla successiva installazione di ‘Crysopea’, il più innovativo alambicco a bagnomaria sottovuoto oggi in funzione.

Si completa inoltre un ciclo ideale che unisce il passato al presente e che è simbolizzato dal nome dell’alambicco con cui si distilla questa linea di Grappe. Il termine Crysopea appartiene infatti alla storia della distillazione: fu Cleopatra, alchimista dell’Antico Egitto, a creare il primo alambicco di cui abbiamo testimonianza scritta con cui distillare il più prezioso dei metalli, l’oro, e a denominarlo per l’appunto Crysopea, dal greco Chrysos, “oro”, e Poirò, “fare”.

Con la scelta di dedicare a Cleopatra l’alchimista e alla sua ‘ricerca dell’oro’ questa linea di acquaviti, la famiglia Poli intende indicare come solo conoscendo il passato si possa progettare il futuro, in una costante evoluzione verso il miglioramento.

 

 

 

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

Visystem

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM