Il mondo del prosecco alla conquista della Cina

Consorzio di Tutela della DOC Prosecco e Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore uniti per diffondere la conoscenza dello spumante italiano più amato nel mondo e contrastare le imitazioni con la cultura del vino

Un paese importante e complesso, dotato di enormi potenzialità, dove la conoscenza del vino è ancora molto limitata. La Cina è oggi certamente uno dei mercati più interessanti  ma anche più insidiosi. Nella classifica 2012 dei paesi esportatori di prodotti agroalimentari verso la Cina, l’Italia si colloca al quinto posto nel settore vino e al secondo posto tra tutti i paesi fornitori per quanto riguarda la voce spumanti (fonte ICE, marzo 2013). Le quantità di Prosecco che raggiungono la Cina sono ancora relativamente esigue. Ciononostante il + 300 % registrato nei primi 5 mesi del 2013 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, la dice lunga sulle capacità performanti di questo promettente paese e sull’efficacia delle azioni di promozione e formazione avviate negli ultimi anni in quella direzione direttamente dai Consorzi e dalle aziende produttrici.  I  frutti di tale lavoro cominciano ad arrivare solo ora e i dati incoraggianti di cui sopra sul trend di crescita del Prosecco,  ne sono la dimostrazione. Rimane ancora moltissimo lavoro da fare, con costanza e pazienza.

Fare squadra diviene quindi un imperativo imprescindibile.  Lo hanno ben compreso le denominazioni Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg e  Prosecco Doc che, grazie ai rispettivi consorzi, nel mese di novembre voleranno in Cina per presentare una delle realtà enologiche più importanti d’Italia. Il programma sarà articolato ed avrà come primo scopo l’educazione del mercato alla corretta conoscenza di un patrimonio tutto italiano, caratterizzato da diverse declinazioni. Proprio la conoscenza, infatti, è il primo strumento per contrastare l’imitazione perché  un consumatore informato impara a distinguere la qualità.  “Combattere le imitazioni è uno dei primi scopi della nostra attività. L’educazione del mercato è il modo più efficace e per questo abbiamo deciso di rendere tale aspetto centrale nel programma di promozione in Cina attraverso masterclass e seminari”, affermano Stefano Zanette, Presidente del Consorzio Tutela Prosecco Doc e Innocente Nardi, presidente del Consorzio Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg. Con l’obiettivo di tutelare sempre meglio il prodotto i consorzi stanno lavorando assieme creando nuovi strumenti che consentano una efficace azione legale, sensibilizzando al contempo  i vertici politici di Bruxelles.  Con questa finalità nel mese di luglio era stato organizzato l’incontro con l’Intergruppo Vino del parlamento Europeo per evidenziare la necessità di salvaguardare con strumenti sempre più efficaci questo patrimonio.

Da Hong Kong a Pechino
In collaborazione con  la Camera di Commercio cinese,  a novembre prenderà il via un tour che inizierà e finirà ad Hong Kong.  Una tappa fondamentale,  vera porta sul mercato cinese. Per primo sarà di scena il Consorzio Tutela Prosecco Doc che parteciperà, dal 7 al 9 novembre, alla Hong Kong International Wine & Spirits, la più importante fiera di settore dell’Asia, all’interno del padiglione Vinitaly International. Oltre alla presenza all’esposizione con il proprio stand, il  Consorzio realizzerà un ciclo di otto seminari tenuti da alcuni dei principali educatori del vino Debra Meiburg, Carrie Wong e J.C.Viens. Dal 16 al 23 novembre, invece,  il Consorzio Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore inaugurerà il roadshow in collaborazione con il Consorzio Tutela Chianti Classico.  L’iniziativa toccherà principalmente le città di secondo livello, ovvero quelle che stanno dimostrando un trend di crescita maggiore. Anche in questo caso grande attenzione sarà dedicata alla formazione, grazie ai seminari dedicati alla denominazione, cui seguiranno gli incontri b2b con i principali operatori del mercato.  Questo il calendario degli incontri:16 Chengdu, 18 Ningbo, 20 Xiamen, 22 Pechino. Il tour si concluderà a Hong Kong il 25 novembre, dove il Consorzio di Tutela  Conegliano Valdobbiadene Docg sarà protagonista di due seminari educativi rivolto agli operatori del settore. I seminari saranno tenuti dal giornalista JC Viens e saranno indirizzati agli operatori del settore, ai giornalisti e wine educator. Questa attività rappresenta il proseguimento di un rapporto avviato con questo mercato nel mese di settembre, quando  il territorio del Conegliano Valdobbiadene Docg ha visto la visita da parte della delegazione Hong Kong Sommelier Association, guidata da Nelson Chow.

 

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM