Giulio Scialpi è campione del mondo della pizza

Si sono concluse a tarda notte al Pala Cassa di Fiere di Parma le ultime gare del 23° Campionato Mondiale della Pizza che si conferma essere la maggiore manifestazione internazionale del settore con più di trenta team internazionali in Gara. Più di 600 concorrenti si sono sfidati a colpi di pizza davanti ad una Giuria internazionale composta da più di 30 giudici. Sono più di 30 le Nazioni rappresentate a Parma, tra i Team più numerosi il USPizzaTeam che ha visto la partecipazione di trenta americani.

Massimo Puggina presidente di Pizza e Pasta Italiana, la rivista che compie 25 anni che organizza l’evento, ha sottolineato l’importanza del Campionato: “Il Campionato Mondiale della Pizza si attesta come la maggiore manifestazione mondiale che aggrega professionisti da tutto il mondo. Un punto di scambio e di crescita per un settore tra i più importanti in assoluto anche a livello economico. In questa edizione abbiamo avuto la prova che è anche come una delle più amate dai non addetti ai lavori con un’affluenza migliaia di persone nei tre giorni di Gare al Palacassa di Parma. Stiamo già lavorando all’edizione del 2015 che sarà collegata ad Expo2015 e quindi particolarmente ricca e rilevante”.

A vincere tra più di 600 concorrenti è stato un pizzaiolo di Putignano, Giulio Scialpi della PIZZERIA “BARSENTUM” con la pizza “Contadina” (mozzarella stracciatella, melanzana nostrana saltata, caciocavallo, pangrattato con alici e burrata). Al secondo posto Diego Segato della PIZZERIA ROCCA D’ASOLO – S. VITO DI ALTIVOLE (TV) con la pizza “Primavera asolana”, (pomodoro san marzano dop, mozzarella bio, asparagi bianchi, cimette di luppolo selvatico, pancetta, scaglie di parmgiano, pomodori confit). Al terzo posto Davide Bianchi PIZZERIA S. AMPELIO BORDIGHERA / IMPERIA con la pizza Bordighera Monet: salsa di pomodoro, mozzarella fiordillate, filetti di pesce spada, marinati con olio Extravergine d’Oliva, limone, pepe rosa, champagne, pomodorini, parmigiano reggiano, rucola e olive taggiasche. “Tutti ci aspettiamo di vincere – afferma Scialpi – E dal 2000 che provo a vincere questa manifestazione e  ora che ci sono riuscito sono contentissimo. A chi dedico la mia vittoria? Ai miei figli e a mia moglie”. “Ho scelto di portare una pizza con ingredienti a km zero, perchè volevo dare al mio piatto un tocco personale, con ingredienti del territorio e della regione da cui provengo, la Puglia. Mozzarella stracciatella, melanzane, pomodorini, caciocavallo, burrata e alici, sono alcuni dei prodotti più tipici del nostro territorio”. Un’edizione da record, quella del Campionato della Pizza 2014, più di 30 nazioni rappresentate, 3000 pizze sfornate in 3 giorni, 10mila visitatori e un interesse mediatico attorno a questo evento, senza precedenti. Un successo importante per la rivista di settore “Pizza e Pasta Italiana”, organizzatrice dell’evento e magazine di riferimento per gli operatori. Un’edizione da record, che ha visto la partecipazione di più di 30 nazioni, centinaia di concorrenti e 10mila visitatori nelle 3 giornate di gara (7 – 8 – 9 aprile).

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM