Bicicletta e buon vino: nasce Prosecco & Friends

Conto alla rovescia per la Prosecco Cycling del 28 settembre che, nella splendida cornice della Locandi Sandi, a Valdobbiadene, ha presentato il nuovo team trasversale dedicato agli appassionati della bici e del Prosecco.

Nessuno insegue nessuno, tutti si guardano attorno. La filosofia della Prosecco Cycling – meno agonismo, più territorio – si allarga a Prosecco & Friends, il nuovo team trasversale dedicato agli appassionati della bici e del Prosecco presentato nella splendida cornice della Locanda Sandi, a Valdobbiadene.  Primo componente del neonato sodalizio, il presidente di Villa Sandi, Giancarlo Moretti Polegato, che, in occasione della serata di gala, insieme al pettorale numero 1 della Prosecco Cycling, ha ricevuto l’esclusiva divisa disegnata da Franco Vendramin, di Novaidea, e prodotta da Ms Tina. «Siamo al fianco della Prosecco Cycling da sei stagioni e da due pedalo anch’io – ha spiegato Giancarlo Moretti Polegato -. La bicicletta è stata una bellissima scoperta e la Prosecco Cycling è un’ottima occasione per conoscere un territorio bellissimo: io la consiglio a tutti. L’anno scorso, sotto la pioggia, è stato ancora più bello. Se, nella difficile situazione economica mondiale, il Prosecco resta un’isola felice, è merito anche di eventi come la Prosecco Cycling ».
Giancarlo Moretti Polegato sarà al via della Prosecco Cycling anche il prossimo 28 settembre. L’attende il percorso corto (72 km, 850 metri di dislivello), con passaggi suggestivi sullo sterrato di Colle della Tombola e ai piedi del Castello di San Salvatore. Anche se il presidente di Villa Sandi non ha escluso (“Tutta questione d’allenamento”) il debutto sul percorso lungo (114 km, 1.700 metri di dislivello), che avrà tra i momenti clou il transito sul Muro di Ca’ del Poggio, con lo speciale ristoro a base di scampi e Prosecco.  Ha promesso di essere al via della Prosecco Cycling anche il neo sindaco di Valdobbiadene, Luciano Fregonese: «L’evento coniuga alla perfezione sport, turismo e cultura. E’ un orgoglio e una grande ricchezza per il territorio».  Anche quest’anno, la Prosecco Cycling confermerà la solida vocazione internazionale (22 le nazioni rappresentate al via nel 2013) che l’accompagna da sempre. Merito anche di una costante attività di promozione dell’evento presso i grandi appuntamenti all’estero, a partire dagli eventi americani di Gran Fondo Italia (Aspen, Beverly Hills, Atlanta, Miami, Rio de Janeiro), rassegna di cui la Prosecco Cycling è partner. «Abbiamo la fortuna di avere un territorio unico al mondo – ha dichiarato Alessandro Martini, direttore del Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso -. Se oggi la Prosecco Cycling ha una quota di partecipanti stranieri attorno al 15%, lo si deve all’intensa attività di promozione all’estero che, grazie anche al supporto della Regione Veneto, stiamo svolgendo all’estero: tra pochi giorni, il 10 agosto, ad Aspen, si parlerà anche di Prosecco Cycling e del territorio che la ospita. Lo stesso, negli appuntamenti che seguiranno”. Con Trattoria Crai “Piaceri Italiani» ad arricchire ulteriormente, a Villa dei Cedri, la giornata dei duemila appassionati che il 28 settembre si daranno appuntamento per pedalare tra le colline del Prosecco, l’evento di Valdobbiadene coniugherà, più che mai, la bicicletta ad un’attenta opera di valorizzazione del territorio, a partire dalle ricchezze enogastronomiche. Dietro le quinte, una complessa macchina organizzativa, ormai perfettamente strutturata, che coinvolgerà professionisti e oltre 600 volontari, a partire dal personale qualificato della Protezione Civile. Non a caso, alla serata della Locanda Sandi, ha partecipato anche l’assessore regionale di riferimento, Daniele Stival, che ha confermato l’ormai consolidata vicinanza della Protezione Civile alla Prosecco Cycling.

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM