Ristoratori per Celiaci

Parte a Tolmezzo il 26 settembre il corso annuale della “Scuola Permanente di Celiachia”. È rivolto alle classi V dell’Indirizzo “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera” dell’Isis “Jacopo Linussio

Solo ristoratori opportunamente sensibilizzati e tecnicamente preparati possono offrirsi come utili alleati dei Celiaci, che in Italia sono diverse decine di migliaia. A livello globale, infatti, la Celiachia è la più frequente intolleranza alimentare e coinvolge l’1% della popolazione europea adulta. Di fronte ad un fenomeno tanto diffuso, il mondo della scuola non poteva rimanere indifferente, nemmeno in Carnia, ove la presenza di locali certificati dalla rete dell’Associazione italiana celiachia (“Aic” – www.celiachia.fvg.it -opera@celiachia.fvg.it) non è ancora particolarmente diffusa. Perciò, all’Isis “Jacopo Linussio” di Tolmezzo è stata istituita una sede della “Scuola Permanente di Celiachia”, la quale organizza un corso di formazione per gli allievi delle classi V che, quest’anno, con l’entrata a regime del nuovo ordinamento, otterranno il diploma d’istruzione professionale nell’Indirizzo “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera”. L’edizione 2014-2015 della proposta didattica, inserita a pieno titolo nel Piano dell’offerta formativa dell’Istituto carnico, è in partenza e si articolerà in 3 diversi momenti, con lezioni teoriche in aula magna (venerdì 26 settembre e giovedì 2 ottobre) e un’intera giornata di pratica, presso il Laboratorio “Gianni Cosetti” (mercoledì 8 ottobre), che consentirà agli allievi di effettuare lavorazioni specifiche con gli sfarinati dedicati, di costruire un intero menu, dall’antipasto al dolce, di servirlo e degustarlo. Con il personale docente del “Linussio”, collaboreranno gli esperti dell’Associazione italiana celiachia. Nelle lezioni saranno impegnati il medico Chiara Zanchi, coordinatrice della Commissione scientifica regionale, la dietista Carmen Crosera, la tecnologa alimentare Stefania Marzona, la psicologa Luisa Morassi e la chef  Margherita Missana. Gli studenti impegnati saranno quelli delle classi VCuA, VCuB e VSB. Il corso di Tolmezzo sarà seguito, per l’“Aic”, dal referente “Alimentazione Fuori Casa”, Andrea Patroncino, e per l’Isis “Linussio” dalla professoressa di Scienza e cultura dell’alimentazione, Manuela Del Torre, referente del progetto “Celiaco e ristoratore: esigenze e competenze a confronto”, la quale coordinerà gli insegnanti Rita Battisti, Luca Grosso e Alessia Tambosco. Al termine del corso, gli alunni disporranno degli strumenti fondamentali per divenire cuochi, camerieri e gestori di servizi di accoglienza e ristorazione in grado di conciliare le esigenze delle persone affette da Celiachia ed un servizio di elevata qualità.

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM