Terre dei Dogi, bilancio positivo per l’edizione 2015

Il giorno dopo la chiusura dell’11à edizione di Terre dei Dogi in Festa il bilancio non può che essere positivo. Favorita da giorni di bel tempo, questa edizione va in archivio con un nuovo record di presenze: oltre 20.000.

Tra le novità del 2015, il concorso “Miglior abbinamento Piatto Tipico/Lison DOCG”, dove le proposte enogastromiche ideate per la manifestazione da tutte le casette partecipanti sono state presentate e valutate da una giuria di esperti del settore: il primo premio è stato assegnato all’abbinata Cantina Amadio/ Ristorante Tecla, segnalazioni anche per Borgo Molino/Al Confin e Ornella Bellia/Bacaro. L’adesione massiccia e convinta a quest’iniziativa ha evidenziato che la qualificazione del territorio passa attraverso l’uso e la valorizzazione del prodotto tipico locale. Gli altri appuntamenti, dall’ormai classica, Mostra delle orchidee, alle attesissime minicrociere fluviali su caorline, oltre che la crociera fluviale in Valle vecchia, le visite guidate al Centro Storico e le degustazioni, gli intrattenimenti musicali di vario genere – sabato sera la Piazza è diventata una grande pista di ballo per tutti i gusti – hanno registrato il tutto esaurito. Le esposizioni caratteristiche di Via Garibaldi con la rappresentazione degli antichi mestieri, di Borgo S. Giovanni con espositori vari, le vetrine del centro, allestite per l’occasione, le numerose attività commerciali presenti hanno fatto da cornice finale all’arrivo del Doge, la grande sfilata oltre trenta figuranti in costume veneziano che ha percorso tutto il centro, per arrivare alla Piazza della Repubblica e incontrare il Sindaco, per poi, insieme, recarsi presso l’oratorio della Pescheria e lanciare sul Lemene le rose, in segno di ringraziamento e di buon auspicio.

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

Visystem

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM