Gian Marco Tognazzi al 25^ Campionato Mondiale della Pizza

La più importante, la più longeva e la più internazionale competizione mondiale dei pizzaioli, ritorna a Parma ( Palacassa, fiere di Parma) l’ 11, 12 e 13 aprile 2016.

L’attore Gian Marco Tognazzi sarà il testimonial della XXV Edizione del Campionato Mondiale della Pizza edizione 2016. Gian Marco Tognazzi è conosciuto al grande pubblico per la sua carriera di attore, non tutti sanno che ha ereditato dal padre, l’indimenticabile Ugo Tognazzi, non solo l’amore per il cinema, ma anche la passione per il vino e la cucina italiana. Sarà dunque presente a Parma nelle sale del Campionato Mondiale della Pizza con la propria azienda vitivinicola “La Tognazza Amata” (www.latognazza.net) per presentare e far degustare suoi vini, Tapioco, Come se fosse, Antani.

“Tre etichette “cult”, dedicate alla Supercazzola, un vero tributo non solo a un film e a un personaggio storico del cinema italiano, ma anche espressione del nostro modo di intendere il vino: convivialità e gioco. E il Campionato mondiale della Pizza sarà un ottimo palcoscenico per presentarli, non solo perché amo la pizza come prodotto d’eccellenza made in Italy, ma proprio per l’allegria che si riflette da questa gara”” – così afferma Gian Marco Tognazzi.

Inoltre all’interno delle competizioni ci sarà anche spazio per uno speciale showcooking che vedrà Gian Marco Tognazzi con le mani in pasta e alle prese con un format esclusivo di abbinamento “Pizza e Vino”. Realizzerà, infatti, insieme ai pizzaioli in gara  alcune ricette proposte dalla Tognazza Amata abbinate alle tre etichette. Le pizze proposte sono state battezzate con i nomi dei vini, pizza Tapioco  (mozzarella di bufala, fiori di zucca e bottarga), pizza Come se Fosse (mozzarella, pomodori secchi, olive e salame piccante) e pizza Antani (pomodoro, mozzarella, melanzane, ‘nduja e ricotta salata grattuggiata).

Continua Gian Marco: “nel format “Pizza e Vino” ci siamo divertiti a creare delle pizze con ingredienti di eccellenza che si sposavano bene con le caratteristiche dei tre vini, un bianco e due rossi, cercando di dare soprattutto al consumo della pizza una nuova formula. Un abbinamento che secondo me può avere sviluppi gastronomici interessanti nel settore pizza”.

Un Campionato, quindi, ricco di novita’ che ancora una volta sottolinea l’importanza straordinaria del comparto agroalimentare italiano collegato al settore della Pizza. Un’eccellenza del Made in Italy amata in tutto il mondo. Il Campionato Mondiale della Pizza 2016 coinvolge quasi 35 nazioni ( Italia, USA, Francia, Australia, Giappone, Brasile, Thailandia, Messico, Canada, Germania, Gran Bretagna, Russia, Polonia, per citarne alcune), con più di 650 concorrenti e quasi 7mila visitatori.
L’edizione 2016 celebra il 25° anno della manifestazione e sarà ricca di numerose novità, ovviamente dedicate alla pizza: 4 aree tematiche dedicate a specifiche ricette di pizza e primi piatti, 11 specialità tra gare di cottura e abilità e soprattutto la più grande opportunità per vedere più di 650 pizzaioli in attività e le migliori pizze al mondo in un’unica kermesse.

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM