Giornata dell’Acqua in Farmacia

La salute? È in un bicchiere d’acqua. Anzi, in una bottiglia. Farmacieunite organizza la terza

L’iniziativa si terrà venerdì 29 luglio presso le farmacie aderenti;  i pazienti verranno omaggiati di  un vademecum, una bottiglietta d’acqua e una bustina di sali minerali

Uno dei più importanti elementi naturali che contribuiscono al nostro benessere è senza alcun dubbio l’acqua. “E’ per questo motivo – spiega il presidente di Farmacieunite, Franco Gariboldi Muschiettiche le farmacie aderenti a Farmacieunite, per mezzo di Farmarca, hanno deciso di varare, per il terzo anno consecutivo,  una campagna di sensibilizzazione nei confronti di una corretta assunzione quotidiana di acqua. Questo progetto contribuisce a far emergere la figura del farmacista come punto di riferimento anche per la  ricerca di un corretto stile di vita; l’acqua può essere considerata una vera e propria medicina, un aiuto insostituibile per far fronte a disturbi e problemi che possono essere risolti in maniera estremamente semplice”.

E’ ben noto che a dover stare più attente sono le persone anziane – continua Muschietti – che possono facilmente incorrere in una veloce  disidratazione, non avvertendo spesso  la necessità di bere. In generale, però, una serie di buone  norme e accorgimenti possono contribuire a ridurre notevolmente le conseguenze nocive delle ondate di calore”.

Nella giornata di venerdì 29 luglio Farmacieunite organizza “La Giornata dell’Acqua in Farmacia“, per il terzo anno consecutivo. In cosa consiste l’iniziativa?

Alle persone che si recheranno  in farmacia – illustra il presidente di Farmarca, Mimmo d’Agostinoverrà consegnato  un “kit anti-afa”, che comprende un vademecum recante essenziali linee guida per fronteggiare al meglio i giorni più caldi dell’estate; sarà inoltre regalata  una bottiglietta da mezzo litro d’acqua minerale e una bustina di sali minerali. Un doppio omaggio per un duplice invito, dunque: non dimenticare di bere regolarmente durante la giornata e ricordare di mantenere il giusto apporto degli elementi essenziali al nostro organismo, soprattutto nelle ore centrali delle giornate estive ”.

Questo il commento del direttore marketing di Acqua Minerale San Benedetto, Vincenzo Tundo: “Partecipare alla Giornata dell’Acqua in Farmacia è per San Benedetto motivo d’orgoglio. L’acqua è sinonimo di vita, non esiste qualcosa di più prezioso e salvaguardare la sua purezza è la nostra ragion d’essere per poterla consegnare intatta alle generazioni future. Ed è per questo che, da azienda leader del settore, ci impegniamo da anni in questa direzione. Il rispetto ambientale, la salute e il benessere del consumatore sono i capisaldi del nostro lavoro. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: solo negli ultimi due anni abbiamo ridotto le emissioni complessive di CO2 equivalente del 12,7% sulla linea Acqua Minerale San Benedetto Progetto Ecogreen”.

“Progetto Ecogreen” è la linea di bottiglie di Acqua Minerale San Benedetto dedicata a chi ama la natura e studiata per contribuire a preservare le risorse del nostro pianeta; la prima linea di prodotti in Italia a ricevere dal Ministero dell’Ambiente la certificazione del Programma per la valutazione dell’impronta ambientale. Il 100% delle emissioni di CO2 di tutto il ciclo di vita dei formati di questa linea – comprendente la bottiglia da mezzo litro per il consumo “on the go”; la bottiglia 1L Easy pratica e funzionale e i formati famiglia da 1,5L e 2L – è compensato attraverso l’acquisto di crediti di tipo “VERs” che finanziano progetti ecosostenibili volti alla salvaguardia del clima. Inoltre, in un’ottica sempre più sostenibile, i formati da 1L Easy e quelli famiglia da 1,5L e 2L utilizzano rispettivamente il 50% e il 30% di RPET, PET rigenerato proveniente dal riciclo della plastica, riducendo il fabbisogno di materia prima vergine e quindi di petrolio. San Benedetto, inoltre, ha cominciato ad utilizzare la plastica rigenerata nella misura del 10% anche per il formato dal 0,5L.

Con l’acquisto di crediti di carbonio sufficienti a compensare tutte le emissioni prodotte per la linea di acqua minerale “progetto ecogreen”, San Benedetto contribuisce alla riduzione delle emissioni globali di CO2 e a sensibilizzare sul cambiamento climatico. L’azienda, sta, lavorando con gli esperti del clima e dello sviluppo sostenibile di ClimateCare per contribuire al miglioramento delle condizioni di vita delle comunità del Pamir, la splendida regione montuosa nel sud est del Tagikistan e nel nord dell’Afghanistan, conosciuta da tutti come il tetto del mondo. Attraverso ClimateCare, San Benedetto sostiene il progetto Hydro Pamir: una centrale idroelettrica a due turbine di 14 MW che genera circa 94.000 MWh di energia pulita e affidabile all’anno. Il progetto sta contribuendo a rinvigorire l’economia locale. Per la prima volta in 15 anni , case, scuole, edifici governativi e negozi della regione dispongono di energia ininterrotta. L’energia generata viene distribuita anche a 3.500 case e negozi nel vicino Afghanistan. Gli abitanti dicono che adesso, grazie al totale rimodernamento della rete elettrica, una luce brilla sul tetto del loro mondo.

La salute? È in un bicchiere d’acqua. Passa trovarci in farmacia, te ne regaleremo una bottiglia

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

Visystem

il Bàcaro, andàr per gusto © 2017 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM