“Felici che anche per l’UE la Mafia come brand sia fuorilegge”

Federazione Italiana Pubblici Esercizi accoglie con soddisfazione la sentenza della Corte UE che ha messo al bando il marchio spagnolo “La Mafia se sienta a la mesa – La Mafia si siede a tavola” usato per i servizi di ristorazione e considerato “contrario all’ordine pubblico in quanto promuoveva palesemente l’organizzazione criminale”. “Siamo lieti della decisione presa dalla Corte Ue, che da un lato condanna l’uso strumentale di un’organizzazione criminale e dall’altro finalmente si oppone allo spregiudicato utilizzo di un luogo comune che da anni compromette l’immagine internazionale del nostro Paese e della nostra ristorazione” è il commento di Lino Enrico Stoppani, Presidente di Fipe. “Fipe è favorevole all’originalità e all’innovazione, purché si rimanga all’interno del buon senso – conclude Stoppani -. Perché Italia è soprattutto sinonimo di qualità e buon gusto”.

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

Visystem

il Bàcaro, andàr per gusto © 2018 Tutti i diritti riservati by VISYSTEM EDITORE

Rivista di storia e cultura enogastronomica nel Triveneto

Powered by VISYSTEM